Idropulsore può sostituire lo spazzolino?

L’idropulsore è uno strumento che ci serve per mantenere l’igiene orale. Un tempo non era così semplice averne uno in caso, oggi invece abbiamo una serie di modelli che si possono trovare in commercio molto compatti che ci consentono di usufruirne comodamente.

Questo strumento permette di fare un lavaggio del cavo orale e di ottenere la massima pulizia e mantenere la cura della salute delle gengive e dei denti. Si tratta di un prodotto generalmente molto semplice da usare che ha poche impostazioni ed è abbastanza comodo da tenere sempre a portata di mano in bagno.

La funzione principale di un idropulsore quindi è quella di poter effettuare un lavaggio orale e lo fa grazie a dei getti di acqua pulsata. Questo tipo di getti d’acqua pulsata puliscono la bocca ed eliminano i residui di cibo. Inoltre se uniamo alla semplice acqua il colluttorio possiamo anche igienizzare la bocca in profondità. Ovviamente però, per chi se lo chiedesse, bisogna comunque ricordare che non possiamo assolutamente utilizzarlo stabilmente al posto dello spazzolino da denti. Infatti un idropulsore è ideato per essere azionato solo ed esclusivamente dopo aver effettuato il lavaggio e lo spazzolamento con il dentifricio, e non può in alcun modo sostituire questo fondamentale passaggio che dobbiamo fare preventivamente.

Sostanzialmente si tratta di un dispositivo semplice che funziona sfruttando l’acqua e vi verrà sempre consigliato nel caso soffriste di gengive sensibili, grazie al getto d’acqua pulsante o acqua e colluttorio, e questo genere di lavaggio non può pulire affondo come farebbe lo spazzolino classico, ma aiuta a combattere batteri e placca.

Il getto d’acqua dell’idropulsore viene indirizzato attraverso una serie di beccucci diversi che vengono venduti con il corpo macchina, possiamo cambiare beccuccio in base alle nostre esigenze e sono strutturati per pulire con cura anche il solco gengivale e lo spazio interdentale. Quando si utilizza un idropulsore si può migliorare quindi la detersione delle zone più difficili da raggiungere con un semplice spazzolino, ma senza dover ricorrere al filo interdentale se ci crea disagio. Ottimo per rimuovere la placca quindi ma anche per ridurre il sanguinamento o l’irritazione delle gengive. E viene sempre consigliato se si hanno protesi o si possiede un apparecchio fisso. Se siete interessati ad avere più informazioni sugli idropulsori cliccate qui.